Posted on Lascia un commento

Poesia per un bullgenitore che ha perso il suo bullo <3

Non voglio piangere la tua scomparsa,

perché tu sei il primo essere che mi hai insegnato a sorridere.

Non voglio pensare che il nostro rapporto sia finito per sempre,

perché so che tu sei e sarai eterno.

Voglio credere che la morte sia solo un breve passaggio,

perché sono convinto che mi aspetterai di là e non vedrai l’ora di incontrarmi e di farmi le feste.

Fa male questo momento, perché mi manchi come l’aria e le mie lacrime sono un fiume in piena senza fine,

ma ho bisogno di imparare da te,

non ti ho mai visto triste,

non ti ho mai visto piangere,

non ti ho mai visto arrabbiato. Hai mostrato sempre la tua forza e io non voglio essere debole.

Mi manca la tua ombra, il tuo russare, le tue rughe, la tua goffaggine, ma so che prima o poi ti rivedrò.

Sei stato il mio vero compagno di avventure, di giochi e ora chissà dove sei, forse vicino a me, come sempre e voglio pensarti vicino a me.

Ti prometto che smetterò di piangere, perché non meriti la mia sofferenza, ti prometto che tornerò a sorridere, perché non meriti la mia tristezza.

Accetterò tutto questo dolore perché voglio buttarlo via e sperare di lasciar spazio ai miei ricordi, quelli più belli vissuti con te.

Veronica Cucco

Se ti è piaciuto condividilo
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.